Prima assemblea dei soci a "Isole Iblee"

Il Presidente Corallo: "Alla ricerca di nuovi mercati". Avvviati contatti con imprenditori dell'isola di Malta

L’assemblea dei soci del Parco commerciale “Isole iblee”, che ha fatto registrare una notevole partecipazione di associati, è servita, dopo l’approvazione del bilancio per il 2011, ad analizzare l’attività svolta dal consorzio durante il 2010. Sul tappeto i nuovi canali di comunicazione utilizzati, che hanno riscosso uno specifico interesse per gli obiettivi che ci si è prefissati e che in prospettiva possono garantire altre ricadute fondamentali (è il caso del sito internet e dell’organ house di recente produzione), ma anche l’evento “Sposami”, totalmente organizzato da “Isole iblee” e che, tenutosi al Centro Asi di Ragusa, ha consentito di mettere in luce le potenzialità del Parco commerciale proprio per le consistenti presenze di pubblico registratesi. “E’ stato fatto notare, altresì – dice il presidente di “Isole iblee”, Gianni Corallo – che in questi primi passi abbiamo avuto una scarsissima collaborazione da parte degli enti pubblici malgrado le richieste di sostegno, avanzate dal consorzio, ad alcune iniziative che abbiamo prodotto. Ma l’aspetto più importante emerso durante l’assemblea è la programmazione prevista per il 2011 che contempla la creazione di nuovi eventi, scadenzati a livello stagionale, oltre alla prosecuzione di tutte le attività di comunicazione attraverso le quali intendiamo farci conoscere nel modo migliore ad un pubblico sempre più ampio e variegato. Inoltre, è stata valutata con notevole attenzione la possibilità di un’apertura verso altri mercati vicini al nostro, come quello maltese, con cui il consorzio sta attivamente cercando di intraprendere proficui rapporti di collaborazione, avendo sviluppato una serie di contatti molto interessanti con imprenditori locali”.
“E’ la prima volta che ci riunivamo in assemblea – dice il vice presidente Franco Cilia – visto che siamo ancora una realtà giovane. E’ stato fondamentale, per quanto ci riguarda, poter portare avanti un confronto con tutti i soci circa il lavoro svolto e con riferimento, soprattutto, alle linee strategiche da attuare nei prossimi mesi. Direi che il bilancio si può definire sostanzialmente positivo”. 

Inserita il 18/03/2011 12:36:53